L'uccisione di Lorenzo Panepinto

L'uccisione di Lorenzo Panepinto

Lorenzo Panepinto, nato a Santo Stefano Quisquina (AG) il 4 gennaio 1865, fu insegnante, politico ed artista. Fondatore dei Fasci siciliani, fu ucciso il 16 maggio 1911 per la sua attività politica contro lo sfruttamento dei braccianti e dei contadini che si concretizzò, fra l'altro, nell'ottenimento del primo affitto collettivo della terra, eliminando così lo sfruttamento parassitario dei gabelloti.