Tanto pe' magnà [sulle disgrazie altrui]

Tanto pe' magnà [sulle disgrazie altrui]

Anno
anna.jpg
Autori testo
La storia cantata: Terremoto dell'Aquila (6 Aprile 2009)
Parlato:"E' un progetto C.A.S.E. senza senso, che me so' inventato 3 anni fa mentre me facevo la barba, anzi barberi... è un progetto senza un nesso, senza un permesso, senza 'na relazione ‘na valutazione e lo faccio pure tutto da me, e me controllo da me..." Pe fa la vita mia più ricca perché battevo un po' la fiacca me so 'nventato de protegge senza incappare nella legge... Me piace fa la protezione tanto c'è un popolo cojone che ha smesso un po' di ragionare e riesco a fa come me pare Tanto p'aiutà perché me sento er mejo protettore Tanto p'aggiustà ce basta l'euro der cellulare Tanto pe de qua ce metto a guardia sempre un militare Transenno tutto pe nu fa vedere e guai a chi mi osa criticare le c.a.s.e. già prefabbricate Da Roma me le so' portate Usate solo pe' un progetto che ce l'avevo ner cassetto Io qui ce magno a panza piena e poi me serve pe’ fa’ scena so er più famoso commissario e ciò un potere straordinario Tanto pe magnà giro co 'a polo e 'a polo guido e de nessuno io mi fido io solo posso spende e spande e lascio poi tutti in mutande e dò gli appalti a chi me pare senza nemmeno fà le gare per favorire la mia cricca che mi procura tanta gnocca
Informazioni

Sull'aria di Tanto pe'cantà di  Ettore Petrolini ed Alberto Simeoni

Fonte

Anna Barile, 3/12/2011, presso Pisa, "5° raduno de ilDeposito.org". In questo video Anna Barile canta durante l'evento anche questo canto.

Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Tags
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!