L'urlo di Guevara

La storia cantata: L'uccisione di Ernesto "Che" Guevara (9 Ottobre 1967)
Guevara è morto Guevara è morto L'ultima notizia nelle radio Nelle chiese, nelle moschee Nei quartieri e nelle piazze Nei café e nei bar Guevara è morto Si è diffusa la voce e i commenti E' morto il combattente modello Cento disgrazie per gli uomini. Morto col fucile nella foresta. Finisce la sua lotta con la morte Silenzio I suonatori di tamburo non suonano più, niente annunci. Che ne dite gentili signori? Vecchiume, affogati nel vostro mangiare, nel vostro vestire, nelle vostre calde case con le stufe accese, James Bond tirati a lucido, voi rivouzionari dell'ultim'ora, nelle vostre barche, che ne dite gentili signori? Guevara è morto, senza tam tam, senza fanfare, senza proclami. Morire senza lo sguardo dei compagni, il suo destino. Rantola verso il cielo, grida e nessuno lo ascolta. Forse urla dal dolore, dal fuoco che brucia dentro di se. Forse ha riso, forse sorriso, forse tremato o goduto, forse il suo ultimo sospiro è una parola di saluto per la generazione degli affamati, forse un testamento per chi abbraccia la causa, nella lotta. Molte immagini, da riempire l'immaginazione. Mille milioni di possibilità. Però di sicuro, non si discute, Guevara è morto, una morte da uomo. Operai e dannati della terra, legati i piedi e il cervello. Basta, basta, non avete salvezza senza il fucile e il piombo. Questa è la logica di questi "bei tempi", dei servi e degli americani. La parola al ferro e al fuoco. La giustizia è muta o vigliacca. L'urlo di Guevara, schiavi di ogni paese e di ogni luogo: non c'è alternativa, non resta altra strada. O preparate gli eserciti di liberazione. O dite al mondo che è finita.
Informazioni

Cantata da Sheikh Imam, il titolo originale è  Jyfara mat. Traduzione a cura di un gruppo di compagni arabi e sardi.

Scheda del canto
Autori testo
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!