Lu sule calau calau

Ti possono interessare anche..

#ildeposito25aprile2020

Nella pagina Facebook abbiamo organizzato una cantata collettiva.
Un video inviato dagli utenti ogni 10 minuti, non mancate!

https://www.facebook.com/ildeposito.org
E lu sule calau calau mena patrunu ca me ne vau E ci nu me ne porti me ssettu n’terra e fazzu carotti E li fazzu larghi e nfunni quannu passi cu te scunfunni E li fazzu nfunni e larghi quannu passi cu te stampagni E lu sule clau le tende allu patrunu lu muccu li pende E ci li penne a fare pe doi sordi ca nna dare E lu sule calau li munti mena patrunu facimu li cunti E lu sule calau li risi mena patrunu damii i turnisi E’ rrivata la curnacchiola dice ca è ora, dice ca è ora S’ha npuggiata sullu pajaru dice ca è ura né ’nde sciamu
Informazioni
Canto tradizionale di lavoro e di protesta ne quale con sottile ironia si inveisce contro il padrone, sollecitandolo a saldare il misero salario.
Fonte
VAlentina Locchi
Scheda del canto
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!