A un pescatore di voci bianche

A un pescatore di voci bianche

Anno
Autori testo
Pescatore che stai all'altare quanti bambini vuoi pescare? Ne voglio pescare una barca piena e anche due se sono in vena. Come li vuoi questi bambini grandicelli o piccolini? Mon mi importa quanti anni hanno, basta esser certi che ci stanno. E chi ti dice che sian contenti dei tuoi lascivi complimenti? Sono felici di fare a Dio un bel regalo per mezzo mio. Or dimmi dunque con che diritto non ti ricordi quello che è scritto? Matteo che parla di Nostro Signore che tutti i bimbi aveva a cuore e che scaccia con cipiglio divino chi scandalizza un piccolino? A me l'hanno detto che ero nella culla perciò non mi ricordo nulla. Pescatore non sai che è reato non sol per lanima ma per lo stato? Ma questi sono cantori a cappella e gli darò un bel voto in pagella. E poi scusate non sono il solo a noleggiare una barca al molo siamo un gruppetto abbastanza nutrito e mai nessuno si è pentito di navigare e gettare le reti per ingrassare un bel po' di preti. Veniam d'Irlanda, Germania e Brasile e da Ferrara e pure dal Cile e se poi tace Sua Santità ce la godremo per l'eternità. Dunque venite a me pecorelle bianco vestite e con voci belle, insieme a me che l'organo suono offrite al cielo il vostro dono(3 volte)
Informazioni

Canzone amaramente satirica sul fenomeno della pedofilia tra i preti cattolici.

Scheda del canto
Autori testo
Autori musica
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!