Ti ricordi?

Ti ricordi?

Anno
Ezio Cuppone
Autori testo
Ti ricordi il fattaccio di Ostia, l’intervista finita a testate: le domande non eran gradite. Il fascista ragiona così. Ti ricordi quel dì a Marzabotto la partita con quel di Loiano. segna il gol, fa il saluto romano. Un fascista più vile dov’è?+ Ti ricordi di quel militare che a Firenze con fiera baldanza allestiva in caserma una stanza con cimeli del fascio e del Fuhrer Ti ricordi perchè a Macerata Il nazista che vota la Lega ha sparato su gente indifesa? Non voleva immigrati in città. Se i fascisti oggi alzan la testa ci saran pure delle ragioni, di certo lo sa Berlusconi e Salvini che è il suo tirapè C’è chi dice “Il fascismo è già morto”, state attenti che è quello il fascista, è un ipocrita, un trasformista che attenta alla tua libertà Il fascismo non è un’opinione, è un crimine verso il genere umano se la destra oggi fa da volano la vergogna d’ Italia sarà. Se il Berlusca ci ha rotto le tasche, il Salvini ci ha rotto i marroni, pei fascisti e pei vecchi tromboni, qui in Italia più posto non c’è
Sol Ti ricordi il fattaccio di Ostia, Re7 l’intervista finita a testate: le domande non eran gradite. Sol Il fascista ragiona così. Ti ricordi quel dì a Marzabotto la partita con quel di Loiano. segna il gol, fa il saluto romano. Un fascista più vile dov’è?+ Ti ricordi di quel militare che a Firenze con fiera baldanza allestiva in caserma una stanza con cimeli del fascio e del Fuhrer Ti ricordi perchè a Macerata Il nazista che vota la Lega ha sparato su gente indifesa? Non voleva immigrati in città. Se i fascisti oggi alzan la testa ci saran pure delle ragioni, di certo lo sa Berlusconi e Salvini che è il suo tirapè C’è chi dice “Il fascismo è già morto”, state attenti che è quello il fascista, è un ipocrita, un trasformista che attenta alla tua libertà Il fascismo non è un’opinione, è un crimine verso il genere umano se la destra oggi fa da volano la vergogna d’ Italia sarà. Se il Berlusca ci ha rotto le tasche, il Salvini ci ha rotto i marroni, pei fascisti e pei vecchi tromboni, qui in Italia più posto non c’è
Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Inserito da
ezio cuppone

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!