Son la mondina son la sfruttata [Volontà di pace]

Son la mondina son la sfruttata [Volontà di pace]

Anno
Autori testo
Son la mondina, son la sfruttata Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più in su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Do Son la mondina, son la sfruttata Sol7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Do Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Do# Son la mondina, son la sfruttata Sol#7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Do# Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Re Son la mondina, son la sfruttata La7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Re Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Re# Son la mondina, son la sfruttata La#7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Re# Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Mi Son la mondina, son la sfruttata Si7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Mi Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Fa Son la mondina, son la sfruttata Do7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Fa Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Fa# Son la mondina, son la sfruttata Do#7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Fa# Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Sol Son la mondina, son la sfruttata Re7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Sol Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Sol# Son la mondina, son la sfruttata Re#7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Sol# Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
La Son la mondina, son la sfruttata Mi7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata La Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Sib Son la mondina, son la sfruttata Fa7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Sib Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Si Son la mondina, son la sfruttata Fa#7 Son la proletaria che giammai tremò Mi hanno uccisa e incatenata Si Carcere e violenza nulla mi fermò Coi nostri corpi sulle rotaie Noi abbiam fermato il nostro sfruttator C'è tanto fango nelle risaie Ma non porta macchia il simbol del lavor Ed ai padroni farem la guerra Tutti uniti insieme noi vincerem Non più sfruttati sulla terra Ma più forti dei cannoni noi sarem Questa bandiera gloriosa e bella Noi l'abbiam raccolta e la portiam più su Dal Vercellese a Molinella Alla testa della nostra gioventù E lotteremo per il lavoro Per la pace il pane e per la libertà E costruiremo un mondo nuovo Di giustizia e di vera civiltà E costruiremo un mondo nuovo di giustizia e di vera civiltà
Informazioni

Sull'aria di "La rondinellala va per aria", canzone di risaia. Scritta  da P. Besate (funzionario del PCI) per un congresso della Federbraccianti.

Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!