A Riace

In Calabria è un paese che sa sperare bene, un sindaco capace di capire con il cuore, un bel giorno ai paesani così prese a parlare: amici, amici miei ascoltatemi sentite bene a me, questo paese è morto cosi non si va avanti, sono partiti tutti partono i migranti, mancano le stagioni mancano i quattrini, mancano le braccia mancano i contadini, partono i Narduzzi, Capace, Natofini, Toscale, Caffitta, Capotonno, stiamo andando a fondo,stiamo andando a fondo. Le vecchie case vuote da far male io non voglio più vederle, venitemi ad aiutare persino i vecchi al bar non sanno cosa fare, hanno perso il compagno per il loro tresette, mi guardano spaesati, qua male si mette, siamo soli, qua non c’è più vita, siamo soli qua non si va più avanti, è arrivato il giorno il momento del coraggio per i nostri giovani chiudere e partire, chiudere e scappare, chiudere e migrare, oppure? Quelle case abbandonate, si vecchie sbeccolate, ma, potrebbero essere aggiustate Io li ho visti i migranti belli giovani e tanti, forti ammassati nei campi senza un avvenire Loro un aiuto a noi lo potremmo dare, e loro a noi venite migranti, non è più l’ora di migrare, questa è l’ora di abitare, venite, vi scegliete una casa ve la riparate ed è vostra per sempre, questa è una promessa è il sindaco che vi parla, venite, noi diamo una casa a voi, e voi ridate un paese a noi.. Silenzio
Informazioni

" Sentite io vi devo dire una cosa a cui tengo molto, sta accadendo una cosa che dobbiamo seguire assolutamente, Mimmo Lucano sindaco di Riace sta facendo sciopero della fame, lo sapete perché?
Lui ha fatto un esperienza, la più bella del mondo osannata da tutti, lui ha fatto un accoglienza di migranti da anni e ha salvato il suo paese e ha salvato i migranti. Loro hanno ricostruito le case e il paese ora e’ nuovo e son tutti contenti, e che facciamo noi? gli tagliamo i fondi, lui ha fatto attività culturali di tutti i tipi, è un'esperienza simbolo che gira per il mondo, tranne che in Italia e che facciamo gli tagliamo i fondi… " (Giovanna Marini).
Il 2 ottobre 2018, un mese dopo questa dichiarazione Mimmo Lucano viene arrestato per "favoreggiamento dell'immigrazione calndestina", segnando la fine dell'esperienza Riace, e causando l'allontanamento e la dispersione dei migranti che vi abitavano.

Il testo è ripreso dal sito "Canzoni contro la guerra"

Scheda del canto
Autori testo
Autori musica
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!