A quel omm

A quel omm

Anno
ivan della mea.jpg
Autori testo

Ti possono interessare anche..

A quel omm, che incuntravi de nott in vial Gorizia, là sul Navili, quand i viv dormen, sognen tranquili e per i strad giren quei ch'inn mort. A quel omm, ma te seret 'na magia che vegniva su l'asfalt de la strada cont la facia on po' gialda e stranida, cont i oeucc on po' stracc, un po' [smort. A quel omm, ma te seret on omm, quater strasc, on po' d'ombra, [nient'alter, no Giusepp, no Gioann, gnanca Walter e gnanca adess mi cognossi el to nom. A quel omm, a quel tocc de silenzi a la nott e anca a lu voeuri dii: in vial Gorizia ghe sont mi de per mi e so no se 'sti robb g'hann on sens.
Do Sol7 Do A quel omm, che incuntravi de nott Sol7 in vial Gorizia, là sul Navili, Rem Sol7 Do quand i viv dormen, sognen tranquili Lam Sol7 e per i strad giren quei ch'inn mort. A quel omm, ma te seret 'na magia che vegniva su l'asfalt de la strada cont la facia on po' gialda e stranida, cont i oeucc on po' stracc, un po' [smort. Fa Do A quel omm, ma te seret on omm, Sol7 quater strasc, on po' d'ombra, Do [nient'alter, Fa Sol7 no Giusepp, no Gioann, gnanca Walter Do Lam/Rem/Do e gnanca adess mi cognossi el to nom. Lam Fa Do Fa A quel omm, a quel tocc de silenzi Sib a la nott e anca a lu voeuri dii: Do7 Fa in vial Gorizia ghe sont mi de per mi Rem Sol7 Do e so no se 'sti robb g'hann on sens.
Fonte

Della Mea Ivan, Io so che un giorno, Edizioni del Gallo, Milano, 1966

Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!