Portella della ginestra

La storia cantata: La strage di Portella della ginestra (1 Maggio 1947)
Sono arrivati con le carriole, con le falci, con gli aratri, e il cielo freddo, con quelle facce coperte da un berretto. Nella piana di Portella c'era un carretto, un sasso, una bandiera. Tra quei monti era sereno e da lontano apparve in mezzo al cielo la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di Giuliano.
Do Sono arrivati La# con le carriole, con le falci, con gli aratri, Do e il cielo freddo, con quelle facce La# coperte da un berretto. Rem Do Nella piana di Portella c'era Rem Do un carretto, un sasso, una bandiera. Rem Do Tra quei monti era sereno e da lontano Rem Do apparve in mezzo al cielo Rem la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Do# Sono arrivati Si con le carriole, con le falci, con gli aratri, Do# e il cielo freddo, con quelle facce Si coperte da un berretto. Re#m Do# Nella piana di Portella c'era Re#m Do# un carretto, un sasso, una bandiera. Re#m Do# Tra quei monti era sereno e da lontano Re#m Do# apparve in mezzo al cielo Re#m la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Re Sono arrivati Do con le carriole, con le falci, con gli aratri, Re e il cielo freddo, con quelle facce Do coperte da un berretto. Mim Re Nella piana di Portella c'era Mim Re un carretto, un sasso, una bandiera. Mim Re Tra quei monti era sereno e da lontano Mim Re apparve in mezzo al cielo Mim la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Re# Sono arrivati Do# con le carriole, con le falci, con gli aratri, Re# e il cielo freddo, con quelle facce Do# coperte da un berretto. Fam Re# Nella piana di Portella c'era Fam Re# un carretto, un sasso, una bandiera. Fam Re# Tra quei monti era sereno e da lontano Fam Re# apparve in mezzo al cielo Fam la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Mi Sono arrivati Re con le carriole, con le falci, con gli aratri, Mi e il cielo freddo, con quelle facce Re coperte da un berretto. Fa#m Mi Nella piana di Portella c'era Fa#m Mi un carretto, un sasso, una bandiera. Fa#m Mi Tra quei monti era sereno e da lontano Fa#m Mi apparve in mezzo al cielo Fa#m la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Fa Sono arrivati Mib con le carriole, con le falci, con gli aratri, Fa e il cielo freddo, con quelle facce Mib coperte da un berretto. Solm Fa Nella piana di Portella c'era Solm Fa un carretto, un sasso, una bandiera. Solm Fa Tra quei monti era sereno e da lontano Solm Fa apparve in mezzo al cielo Solm la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Fa# Sono arrivati Mi con le carriole, con le falci, con gli aratri, Fa# e il cielo freddo, con quelle facce Mi coperte da un berretto. Sol#m Fa# Nella piana di Portella c'era Sol#m Fa# un carretto, un sasso, una bandiera. Sol#m Fa# Tra quei monti era sereno e da lontano Sol#m Fa# apparve in mezzo al cielo Sol#m la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Sol Sono arrivati Fa con le carriole, con le falci, con gli aratri, Sol e il cielo freddo, con quelle facce Fa coperte da un berretto. Lam Sol Nella piana di Portella c'era Lam Sol un carretto, un sasso, una bandiera. Lam Sol Tra quei monti era sereno e da lontano Lam Sol apparve in mezzo al cielo Lam la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Sol# Sono arrivati Fa# con le carriole, con le falci, con gli aratri, Sol# e il cielo freddo, con quelle facce Fa# coperte da un berretto. La#m Sol# Nella piana di Portella c'era La#m Sol# un carretto, un sasso, una bandiera. La#m Sol# Tra quei monti era sereno e da lontano La#m Sol# apparve in mezzo al cielo La#m la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
La Sono arrivati Sol con le carriole, con le falci, con gli aratri, La e il cielo freddo, con quelle facce Sol coperte da un berretto. Sim La Nella piana di Portella c'era Sim La un carretto, un sasso, una bandiera. Sim La Tra quei monti era sereno e da lontano Sim La apparve in mezzo al cielo Sim la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Sib Sono arrivati Lab con le carriole, con le falci, con gli aratri, Sib e il cielo freddo, con quelle facce Lab coperte da un berretto. Dom Sib Nella piana di Portella c'era Dom Sib un carretto, un sasso, una bandiera. Dom Sib Tra quei monti era sereno e da lontano Dom Sib apparve in mezzo al cielo Dom la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Si Sono arrivati La con le carriole, con le falci, con gli aratri, Si e il cielo freddo, con quelle facce La coperte da un berretto. Do#m Si Nella piana di Portella c'era Do#m Si un carretto, un sasso, una bandiera. Do#m Si Tra quei monti era sereno e da lontano Do#m Si apparve in mezzo al cielo Do#m la banda di Giuliano. Sono arrivate come le gocce quelle prime fucilate. Senza pensare tutti han guardato se arrivava un temporale. E a poco a poco quei terreni abbandonati con il sangue venivan seminati. Sulle bestie, sulla gente da lontano scatenava la tempesta la banda di [Giuliano Sono caduti i primi scialli tra i cavalli, tra gli sputi. Piene di sonno prima le mule son finite all'altro mondo. Poi le donne son scappate in mezzo ai [sassi, ma miravan troppo bene quei ragazzi. Nel silenzio generale, da lontano, si sentì solo sparare la banda di [Giuliano.
Informazioni

Canzone che racconta dell'eccidio di Portella delle ginestre, il primo maggio del 1947, ad opera della banda del bandito Giuliano.

Fonte

Yu Kung, Il pifferaio, Madau Dischi, 1980

Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!