Oh Poveri Soldati

O poveri soldati, finita è la cuccagna e su per la montagna c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Dom Sol7 Dom O poveri soldati, Dom Sib Fam finita è la cuccagna Sib Sol# e su per la montagna Sol7 Dom c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Do#m Sol#7 Do#m O poveri soldati, Do#m Si Fa#m finita è la cuccagna Si La e su per la montagna Sol#7 Do#m c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Rem La7 Rem O poveri soldati, Rem Do Solm finita è la cuccagna Do Sib e su per la montagna La7 Rem c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Re#m Sib7 Re#m O poveri soldati, Re#m Do# Sol#m finita è la cuccagna Do# Si e su per la montagna Sib7 Re#m c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Mim Si7 Mim O poveri soldati, Mim Re Lam finita è la cuccagna Re Do e su per la montagna Si7 Mim c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Fam Do7 Fam O poveri soldati, Fam Mib Sibm finita è la cuccagna Mib Reb e su per la montagna Do7 Fam c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Fa#m Do#7 Fa#m O poveri soldati, Fa#m Mi Sim finita è la cuccagna Mi Re e su per la montagna Do#7 Fa#m c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Solm Re7 Solm O poveri soldati, Solm Fa Dom finita è la cuccagna Fa Re# e su per la montagna Re7 Solm c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Sol#m Re#7 Sol#m O poveri soldati, Sol#m Fa# Do#m finita è la cuccagna Fa# Mi e su per la montagna Re#7 Sol#m c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Lam Mi7 Lam O poveri soldati, Lam Sol Rem finita è la cuccagna Sol Fa e su per la montagna Mi7 Lam c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Sibm Fa7 Sibm O poveri soldati, Sibm Lab Mibm finita è la cuccagna Lab Solb e su per la montagna Fa7 Sibm c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Sim Fa#7 Sim O poveri soldati, Sim La Mim finita è la cuccagna La Sol e su per la montagna Fa#7 Sim c'è quartieri. Ci si sta volentieri si beve l'acqua bona, se furmina e se tuona di qui si sente. Si dorme malamente sopra d'un tavolone, il povero groppone va in fracasso. Per capezzale un sasso messo ch'è sotto il capo, e ce l'hanno portato dall'Appennino. C'han proibito il vino, sopra di questo monte c'è solo un piccol fonte d'acqua bona. Non si vede persona solo che d'un pastore che con grande furore bada agli armenti. Si sente spesso i venti combatter tra di loro, e quello gli è il ristoro dei soldati. Poveri tribolati, non sanno come fare perché non hanno pane da mangiare. Vada ogni cosa in fumo, capanne e capannini, Modena e i suoi confini non mi preme. Con Cutigliano assieme e tutto l'Abetone, e su fino il Cimone di Fanano. Viva il nostro sovrano, sargenti e capitani e tutti gli ufficiali delle bande. Ferdinandone grande con la sua faccia oliva, evviva Ferdinandone evviva evviva!
Informazioni

Canzone che racconta le dure condizioni di vita dei soldati posti a guardia dei confini del Granducato di Toscana sotto Ferdinando III

Fonte

Cartacanta, Il tempo delle ciliegie, Dischi dello Zodiaco, 1980

Scheda del canto
Lingua
Inserito da
Cotoletta22

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!