Noi traditi

Noi, traditi dai nostri generali, sima diventati partigiani italiani. Le speranze noi siam del domani; la nostra lotta dovrà trionfar. Della Bosnia noi siamo i guerrieri e combattiamo il nemico potente che ci ha rubato il nostro continente e pure presto lasciarlo dovrà. Se un giorno i baldi soldati ritornano ed il mio nome rimane quaggiù, non pianger, mamma, grida: "Viva l'Italia!". Tuo figlio è vivo, sorridi anche tu. Quando in Italia potrem ritornare la nostra bandiera farem sventolare tutti i fascisti dovremo annientare la nostra legge dovrà trionfare.
Informazioni
Fonte
Savona A. Virgilio, Straniero Michele L., Canti della Resistenza italiana, Milano, Rizzoli, 1985
Scheda del canto
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!