Muri alti e inferiàe

Muri alti e inferiàe

Anno
damico.jpg
Autori testo

Ti possono interessare anche..

#ildeposito25aprile2020

Nella pagina Facebook abbiamo organizzato una cantata collettiva.
Un video inviato dagli utenti ogni 10 minuti, non mancate!

https://www.facebook.com/ildeposito.org
Muri alti e inferiàe l'aria passa rusinìa no passava le giornàe e mi gero soterà. Ma che mal la prima volta xe 'na piera messa in gola mi piansevo su la malta e me se marsiva el fià Te scrivevo: "mama a Santa Maria(*) giuro vecia mia no ghe torno più". Costa schei la galera ogni crosta che se magna quando che se torna fora el xe un conto da pagar; ma mi fora gero neto e i m'ha sequestrà la roba g'ho sigà g'ho spacà tuto e in galera so' tornà. Te scrivevo: "mama xe stà 'na passìa giuro vecia mia no ghe torno più". Xe 'na libertà che pesa quando che se torna fora se se compra 'na camisa e se spera de cambiar; ma d'inverno 'na matina col caìgo dentro in boca g'ho robà un paltò de lana e in galera so' tornà. La giustissia mama m'ha ciapà la gola de 'sta malatìa no me salvo più.
Fonte
D'Amico Alberto, Ariva i barbari, Edizioni del gallo, 1973
Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Tags
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!