L'infermiera a lavorar

L'infermiera a lavorar

Anno
Alessandro Fanari
Autori testo
L'infermiera a lavorar L'infermiera a lavorar Tutti dicon che l'è bella L'infermiera a lavorar Più che brava dicon bella Tanto brava sai com'è Tanto brava sai com'è Lei s'è fatta raggirare Tanto brava sai com'è Lei s'è fatta raggirare Lei s'è fatta raggirar Lei s'è fatta raggirar Da politici incapaci Lei s'è fatta raggirar Da politici incapaci Ed il peggio sai dov’è Ed il peggio sai dov’è Lei gli aveva anche avvisati No l’epidemia non c’è Lei gli aveva anche avvisati L’imprenditor deve mangiar Ed è arrivata pure qua I colleghi suoi malati Mentre andavano a ballar I reparti decimati L’han chiamata su a parlar L’han chiamata su a parlar Chi comanda si è arrabbiata L’han chiamata su a parlar Quella voce l’è arrivata Hai parlato mal di me? Noi parliamo mal di te E perciò sei licenziata Hai parlato mal di me? Morrai sola e censurata Tutte e tutti ora lottiam Tutte e tutti resistiam Con la visiera appannata Tutte e tutti resistiam Per la collega ammalata Tutte e tutti resistiam Meglio morta o licenziata?
Informazioni

Canto popolare scritto a dicembre 2020 nato dalla necessità di raccontare la drammatica situazione del personale sanitario e la scandalosa gestione politico/sanitaria dell'emergenza Covid in Sardegna. Sull'aria de "La fiola dal Paisan" (Bergogno di Casina, provincia di Reggio Emilia).

Scritta e cantata da Alessandro Fanari.

Fonte

Il canto è stato inserito dall'autore stesso.

Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Inserito da
Fanariale

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!