La dalha

Mai de mila ans nos fa Que lo pople de França Pels nobles e los grands Susa tot ço que sap Sans jamai dire rès Sens gès de remostrança Lo poble que fa tot Pot pay levar lo cap ! Mai de mila ans nos fa Que senhonets e fraires Nos apèlan vilèn, manan e roturier Avem dreit al molin Al camp e a la caça Volem tot ço que cal Al grand libre terrier ! Mai de mila ans nos fa Vesem veni l’auratge Al terç-estat disem : Vos cal butar del col Que nos ajuda lo rei E dieu dins sa massada Lo tropel tranquilet Es enrabiat a mort Mai de mila ans nos fa Vesem veni l’auratge Misera e poirider Qu’ei la lei deu poder Davant aquets mossurs Que cal lhevar la dalha Lo tropel tranquilet Es enrabiat a mort Mes de mila ans que hè Que lo pople de França Lo tropeth tranquilot Qu’ei enrabiat a mort
Informazioni

Canto del dipartimento francese dell' Ariège (Midi-Pirenei) che illustra le condizioni di vita dei contadini oppressi dalla nobiltà e dal clero, ma che incita anche alla rivolta... impugnando la falce ("dalha" in occitano significa appunto falce).

Comunicata da i Lo cor de la plana (Marsiglia), nel corso di un laboratorio sui canti rivoluzionari marsigliesi, nel novembre 2013 a Torino,

 

Scheda del canto
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti

roberta il 10/08/2014 - 15:35 ha scritto:

Grazie a Gaby di Marsiglia, che, durante la cena a Casa Brancaleone, alla fine delle tre giornate di festa per il decennale de ilDeposito.org, ci ha permesso di rintracciare il titolo di questo canto e finalmente trovare il testo in occitano scritto (Milano, 5 ottobre 2014).

Ascoltare: http://yaniq.olympe.in/sibemol14demis/livret/livret.php  (in basso a sinistra, nell'interpretazione del coro parigino Sibemol - 14demi: si trovano due registrazioni delle due voci principali del canto)

Per inserire un commento è necessario registrarsi!