Filastrocca vietnamita

Nero è il cielo sull'Indocina dove i corvi son la rovina; contadino coltiva il grano occhio al cielo e una pietra in mano occhio al cielo e una pietra in mano Contadino che fa la guerra mangia in piedi e dorme in terra e se scoppia una granata la sua vita è già rovinata la sua vita è già rovinata Quanndo il falco vola più basso contadino gli tira un sasso; questo avviene a Dien Bien Phu ed il corvo se ne va giù ed il corvo se ne va giù Nero è il cielo sull'Indocina riso e grano vanno in rovina chi ha vent'anni, là nell'Oriente della pace non ne sa niente della pace non ne sa niente Contadino che fa la guerra mangia in piedi e dorme in terra, ma il cowboy che fa il soldato si ritrova già sotterrato si ritrova già sotterrato Falco falco vien da lontano viso dolce e granata in mano corri e corri, ma più che puoi, corri e corri ai paesi tuoi corri e corri ai paesi tuoi
Informazioni

La stessa canzone è stata pubblicata anche col titolo "Filastrocca per l'Indocina".

Questa canzone faceva parte della colonna sonora del film di Salvatore Samperi "Grazie Zia"(1968) ed era interpretata da Sergio Endrigo. Musica e parole di Leoncarlo Settimelli, Sergio Endrigo ed Ennio Morricone

Fonte

Vettori Giuseppe, Canzoni italiane di protesta 1794 - 1974, Roma, Newton Compton, 1975

Scheda del canto
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!