Disimpegno disimpegno

Disimpegno disimpegno

Anno
20080229_pietrangeli_paolo.jpg
Autori testo
Disimpegno, disimpegno, abbi un poco di contegno, abbi un poco di rispetto mi sorprendi pure a letto. Anche quando non son solo, questo passo io mi consolo, il fatto grave, veramente, è che non t'importa niente: vieni, vieni quando vuoi, vieni prima, vieni poi vieni, vieni e non mi lasci mai. Tu aggiusti il tuo corpo un pò grasso, un pò sfatto, su quaella poltrona ogni tanto è uno scatto. E poi ti nascondi dietro quegli occhiali che son sempre sporchi, che son sempre uguali. Saranno in quaranta a quella riunione, e tutti si parla di Rivoluzione. Tu guardi soltanto le gambe di quella che ti sta davanti: è una fotomodella! E dici "La classe operaia è integrata, è brutta la strada sulla quale si è avviata!" Ti svegli di colpo, rispondi un pò a vacca: "La fotomodella si è totlta la giacca!" Ma quella, terribile, non da tregua un momento "E cosa ne pensi tu del movimento?" Ti costa fatica, rispondi un pò a stento, rispondi, soffrendo: "Per me, il movimento..." Non puoi più finire, che quella t'assale, e dice, ghignante, la frase finale: "Ma sì, si capisce: sei un revisionista!" La fotomodella l'hai persa di vista. Disimpegno, disimpegno, abbi un poco di contegno, abbi un poco di rispetto, mi sorprendi pure a letto. Anche quando non son solo, questo passo io mi consolo, il fatto grave, veramente, è che non t'importa niente! Vieni, vieni quando vuoi, vieni prima, vieni poi, vieni, vieni e non mi lasci mai.
Informazioni

(Salvo Lo Galbo)

Fonte

Pietrangeli Paolo, Karlmarxstrasse, Edizioni del gallo, Milano, 1974

Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Tags
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!