Difendi l'allegria

Difendi l'allegria

Anno
alessiolega.jpg
Autori testo
Difendi l’allegria come una trincea difendila dallo scandalo e dall’abitudine difendila dalle miserie e dai miserabili e dalle assenze transitorie e da quelle definitive. Difendi l’allegria come un principio difendila dallo stupore e dal dolore difendila dai neutrali e dai neutroni e dai gran permalosi e dalle gravi diagnosi. Difendi l’allegria come una bandiera dai colpi di fulmine e dalla malinconia dai finti ingenui, dalle vere carogne dai discorsi retorici, dagli attacchi cardiaci e dai mali endemici e dai baroni accademici Difendi l’allegria come un destino difendila dal fuoco e dai pompieri dai tentati suicidi, dai riusciti omicidi dai lavori usuranti, dallo stress delle ferie e dall’obbligo di stare allegri, tutti allegri, in serie. Difendi l’allegria come una certezza difendila dalla ruggine e dalla fuliggine dalla famosa patina che il tempo vi depone e da chi dell’allegria fa una prostituzione. Difendi l’allegria come un diritto difendila da Dio e dall’inverno che viene da tutte le maiuscole che la morte impone dalla vita contorta, dalle pene del caso e dai pensieri cinici e soprattutto difendi l’allegria dai comici.
Informazioni

 ...un inno alla necessità del riso e della vitalità, ma anche un appello a serbare l’incredibile fragilità dell’allegria.(Alessio Lega)

Liberamente tratta da una poesia di Mario Benedetti.

Fonte

Alessio Lega, CD, Mala Testa, 2013

Scheda del canto
Autori testo
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!