Andare avanti sempre

Andare avanti sempre, con la stanchezza dentro, senza sforzarsi mai di capire cosa vuol dire, cosa significa lottare [per la libertà; è troppo tardi, non hai più tempo, già dalla mente tua sfugge il senso, nella tua cella, tra i letti bianchi, strette le mani, persa la testa... Se non bastasse la repressione c'è sempre posto dentro a quel furgone, c'è il manicomio per chi non ha il potere per chi ha capito troppo presto chi è il padrone: c'è il manicomio per chi non sa come si deve comportare in questa società.
Informazioni

Quarto testo dal disco L'estate dei poveri - Dalla realtà di classe al progetto libertario, del Collettivo del Contropotere, edito dal "Circolo cultura popolare di Massa" nel 1976, il primo LP prodotto e realizzato da gruppi del movimento anarchico.

Da "La musica dell'altra Italia", sito non più online.

Fonte

Collettivo del Contropotere, LP  L'estate dei poveri - Dalla realtà di classe al progetto libertario 1976, edito dal "Circolo cultura popolare" di Massa.

Scheda del canto
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!