Alle Sbarre qua di Reggio

Alle Sbarre qua di Reggio ogni giorno si sta peggio i bambini mezzi nudi hanno un prato di rifiuti l'immondizia per giocare l'epatite per morire qui la gente ha la rabbia di chi cresce in una gabbia. Uniti nella lotta è ora di cambiare uniti nella lotta noi vinceremo. Alle Sbarre per un frutto i bambini spaccan tutto la violenza è un'arancia che ti manca nella pancia e l'acqua è una parola che si secca nella gola e il sole non s'incontra con i panni stesi all'ombra. Uniti nella lotta è ora di cambiare uniti nella lotta noi vinceremo. È crollato tutto un piano ha sepolto un bambino una vita fatta secca con due pietre messe in bocca la miseria partorisce il dolore di chi nasce qui la gente è abbandonata la miseria non è vita. Uniti nella lotta è ora di cambiare uniti nella lotta noi vinceremo. Da bambini hanno le suore e da grandi le galere nella lotta per la vita perdon sempre la partita dalle Sbarre entra l'aria esce fuori tanta furia chi ci ha colpa e chi ha rubato tutti quanti l'han capito. Uniti nella lotta è ora di cambiare uniti nella lotta noi vinceremo.
Fonte

Canzoniere delle Lame, Le mani a te padrone, io no, non te le bacio, Ed. PCI, 1971

Scheda del canto
Anno
Lingua
Inserito da
ilDeposito

Disclaimer

I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
Commenti
Per inserire un commento è necessario registrarsi!