titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Sutta a chi tucca

Sci? pe' i munti e zu inte-e valli, in mezo a e rocche e inte buscagge a u criu de "Sutta a chi tucca!" Ï sciurtiva il partigen. A u criu de "Sutta a chi tucca!" Ï sciurtiva il partigen. Cun 'e bumbe e cui cutelli, cue pistole e cui muschettuin faxeivan rende i cunti a e spie e ai traditui! Faxeivan rende i cunti a e spie e ai traditui! Quando u partigian u sciurtiva da-a so' tanna cumme in lu u fascista da-a puia muiva e u scapava u traditu. U fascista da-a puia u muiva e u scapava u traditu. Quando u partigian u caseiva i cumpagni nu cianseivan, nu, ma tosto faxevian case atritanti traditui. Ma tosto faxevian case atritanti traditui.

Per il presente canto sono disponibili le seguenti traduzioni:

Informazioni

Canzone partigiana ligure; si canta sull'aria di "Dans le froid et la famine", originariamente un inno zarista, poi dell'armata bianca di Denikin, quindi bolscevico, e per finire, inno delle JCR francesi nel 1968.

Indicazioni bibliografiche

Savona A. Virgilio, Straniero Michele L., Canti della Resistenza italiana, Milano, Rizzoli, 1985

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Tags:  antifascisti
Lingua:  ligure
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30