Figli dell'officina

Figli dell'officina o figli della terra, già l'ora s'avvicina della più giusta guerra, la guerra proletaria, guerra senza frontiere, innalzeremo al vento bandiere rosse e nere, Avanti, siam ribelli, fiori vendicator un mondo di fratelli di pace e di lavor. Dai monti e dalle valli giù giù scendiamo in fretta, con queste man dai calli noi la farem vendetta; del popolo gli arditi, noi siamo i fior più puri, fiori non appassiti daI lezzo dei tuguri. Avanti, siam ribelli... Noi salutiam la morte, bella vendicatrice, noi schiuderem le porte a un'era più felice; ai morti ci stringiamo e senza impallidire per l'anarchia pugnamo; o vincere o morire, Avanti, siam ribelli...

Do Figli dell'officina Re- o figli della terra, Sol La-Mi7 già l'ora s'avvicina La- Re7 Fa Sol7 della più giusta guerra, Do la guerra proletaria, Re- guerra senza frontiere, Sol La-Mi7 innalzeremo al vento La- Re7 Fa Sol bandiere rosse e nere, Do Fa Do Avanti, siam ribelli, Fa fiori vendicator Do un mondo di fratelli Sol7 Do di pace e di lavor. Dai monti e dalle valli giù giù scendiamo in fretta, con queste man dai calli noi la farem vendetta; del popolo gli arditi, noi siamo i fior più puri, fiori non appassiti daI lezzo dei tuguri. Avanti, siam ribelli... Noi salutiam la morte, bella vendicatrice, noi schiuderem le porte a un'era più felice; ai morti ci stringiamo e senza impallidire per l'anarchia pugnamo; o vincere o morire, Avanti, siam ribelli...

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Informazioni

Legato all’epopea degli “Arditi del Popolo”, il canto, molto noto, è stato ideato da Giuseppe Raffaelli e scritto da Giuseppe Del Freo su una musica probabilmente cantata in artiglieria.
Questo canto è tra i più diffusi nel movimento dei lavoratori ed ha subito diverse varianti a seconda dell’organizzazione politica che lo ha utilizzato durante la lotta partigiana (ad esempio “libere bandiere” al posto di “bandiere rosse e nere”).

da http://acrataz.oziosi.org/article.php3?id_article=1821

Indicazioni bibliografiche

AA.VV., Avanti popolo - Due secoli di popolari e di protesta civile, Roma, Ricordi, 1998

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale ( maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
 
 
12
 
13
 
14
 
15
 
 
 
 
19
 
 
21
 
22
 
 
24
 
 
26
 
 
28
 
29
 
30