titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Canta di Matteotti

Or, se ascoltar mi state, canto il delitto di quei galeotti che con gran rabbia vollero trucidare il deputato Giacomo Matteotti, Erano tanti: Viola Rossi e Dumin, il capo della banda Benito Mussolin. Dopo che Matteotti avean trovato, mentre che stava andando al Parlamento, venne su di una macchina caricato da quegl'ignobil della banda nera. In mezzo a un bosco fu trasportato là e quei vili aguzzini gli disser con furor: " Perché tu il fascismo hai sempre odiato, ora dovrai morì qui sull'istante " e dopo averlo a torto bastonato di pugnalate gliene dieder tante. Così, per mano di quei vili traditor, moriva Matteotti, capo dei lavorator.

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Informazioni

Sull'aria de "Il Maschio di Volterra".

Condividi

Strumenti

La storia cantata

Questo contenuto è legato all'evento Il delitto Matteotti (10 June 1924).

Scheda del canto

Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31