titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Melissa

Pueta impegnatu tu si lu nostru eroi ndi fai nchianari 'n celu cu li paroli toi Sonasti la to' citra cantasti cu' maestria, ndi 'mbriacasti a tutti cu' la to' deologia, sonasti la fanfarra e dopu ti ndi jisti nta 'na turri d'avoriu sicuru ti chiudisti. Pueta, tu chi dici? Fusti veru cristianu tu chi tirasti a petra ed ammucciasti 'a manu. Und'eri pueta? Mi lu vo' diri und'eri quando supra lu campu arrivaru i carabineri? Und'eri pueta ? A scriviri strambotti quandu li carabineri spararu 'ddhi gran botti. Tu ndi 'nsignasti l'odiu p'a mafia e p'e patruni e nui di to' paroli ndi ficimu un buccuni la terra – ndi dicisti – è di cu' la lavura abbassu li baruna viva 'i lavuratura lu vintinovi ottobri di lu quatantanovi 'nt 'e terri di Melissa nui ficimu li provi Und'eri pueta? Mi lu vo' diri und'eri quando supra lu campu arrivaru i carabineri? Und'eri pueta ? A scriviri strambotti quandu li carabineri spararu 'ddhi gran botti. A Fragalà trasimmu 'nt 'e terre du baruni, cu zappi muli e ciucci, cu' pali e cu' furcuni, ma all'improvvisu vinniru i carabineri 'i Scerba e ndi trattaru' peggiu d 'i servi di la grebba. Und'eri pueta? Und'eri 'ddha matina quando di nostri carni ndi ficiru tunnina. Und'eri pueta? 'Ddha matina senz'arba quando d'u nostru sangu ndi ficiru mustarda. Und'eri pueta? Cantavi ni' on salottu quando Franciscu Nigru cadiva 'nterra mortu. Quando Angiulina Mauro muriva supra all'erba c'u corpo sfracillatu d'i carabineri i Scerba Quando Giovanni Zitu cadea senza un lamentuu pueta und'eri jiutu? A lu divertimentu? Pueta, tu venisti dopu, a lu camposantu assiemi allu parrinu c'u 'ncensu e l'ogghiu santu leggisti l'orazioni senza fari un sbagghiu. Peta noinisti a ciangiri comu a lu cuccutrigghiu Und'eri pueta? Mi lu vo' diri und'eri quando supra lu campu arrivaru i carabineri? Und'eri pueta ? A scriviri strambotti quandu li carabineri spararu 'ddhi gran botti.

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Informazioni

Il 30 ottobre 1949 a Melissa, piccolo paese calabrese, la polizia di Scelba sparò contro i contadini che lavoavano le terre occupate di un latifondista, uccidendone tre.

Questa canzone è stata comunicata da Massimo Ferrante durante un laboratorio sui canti politici calabresi, nell'ambito della festa della Lega di Cultura di Piadena, il 25 marzo 2018

Condividi

Strumenti

La storia cantata

Questo contenuto è legato all'evento Melissa, l'assassinio di tre manifestanti (30 October 1949).

Scheda del canto

Autore testo:  Otello Profazio
Lingua:  calabrese
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).
You must have Javascript enabled to use this form.

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31