titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Viva la libertà!

Noi semo l'assertori der libbero pensiero adesso er cielo è nero ma poi se schiarirà. Viva la libertà! Qui nun se move foglia che 'r popolo non voglia chi vo' regna cor boia, da boia morirà! Viva la libertà! Semo tirannicidi, s'armamo de cortello e giù dal piedistallo lì famo ruzzica'! Viva la libertà! E' l'omo che propone, ma 'r popolo dispone: er cane c'ha 'r padrone ma l'omo nun ce l'ha! Viva la libertà, viva la libertà!

DO FA Noi semo l'assertori der libbero pensiero SOL DO adesso er cielo è nero ma poi se schiarirà. SOL DO Viva la libertà! Qui nun se move foglia che 'r popolo non voglia chi vo' regna cor boia, da boia morirà! Viva la libertà! Semo tirannicidi, s'armamo de cortello e giù dal piedistallo lì famo ruzzica'! Viva la libertà! E' l'omo che propone, ma 'r popolo dispone: er cane c'ha 'r padrone ma l'omo nun ce l'ha! Viva la libertà, viva la libertà!

Informazioni

Canzone giacobina coniata a Roma al tempo del Papa Re e della calata di Napoleone in Italia.

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Lingua:  romanesco
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30