titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Tu che uscirai domani

Tu che uscirai domani e tornerai al mondo tu che hai vissuto tutto quello che noi viviamo tu che sai che vuol dire svegliarsi all'improvviso perché quello di fianco sta battendo nel muro tu che sei sceso all'aria come scendiamo noi sognando ad occhi chiusi d'essere in mezzo a un bosco tu che sai che vuol dire aver la tentazione di vendere un compagno per una sigaretta tu che hai atteso invano risposta a una tua lettera e che hai pensato tutto ciò che si può pensare e l'hai fato legato al letto di contenzione o seppellito vivo giù alla segregazione tu che uscirai domani e che potrai gridare non ti scordar del giorno che ti portaron qui urlalo a tutto il mondo che santo è sant'Antonio cos'ha Regina Coeli sotto la sua sottana rinfaccia a tutto il mondo quel che succede qui rinfaccia a tutto il mondo quel che succede qui.

Informazioni

Per ascoltare questa canzone:
http://www.giannisiviero.it/canzonidelc.htm

Indicazioni bibliografiche

Siviero Gianni  LP  Dal carcere, Divergo  DVAE 003, 1975

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Gianni Siviero
Anno: 
1975
Tags:  carcere/confino
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31