titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Tango dei macellai

E' il tango dei beccai presi all'ingrosso, il tango dei beccai dei mattatoi. "Venite a bere il sangue finchè è rosso, venite a bere il sangue assieme a noi!" Quanto sangue... Mangeremo a sazietà, tutti ci si abbufferà, e l'infanzia ingrasserà... Quanto sangue... Il mercante fornirà tutta quanta la città di bistecche a volontà! Quanto sangue... E si affilino i coltelli, si concino le pelli. si friggano i cervelli... Quanto sangue... Tanto chi si ingozzerà quando un giorno creperà meglio i vermi nutrirà! Quanto sangue che c'è. E' il tango dei soldati d'oggi e ieri, dei vincitori sempre tanto gai. Il tango dei famosi condottieri, il tango degli allegri macellai. Quanto sangue... Spingi con la baionetta, ch'è l'arma prediletta, che buca e non affetta Quanto sangue... Scanna scanna finchè puoi tutti gli avversari tuoi, dagli in pasto agli avvoltoi! Quanto sangue... La vittoria arriderà a chi più ne ammazzerà senza mai provar pietà Quanto sangue... Tra due giorni, forse tre, accadrà di certo che, toccherà crepare a te! Su, bevi pure tu bevi pure tu, bevi pure tu...

Informazioni

Canzone di Boris Vian (Les joyeux bouchers) tradotta da Fausto Amodei.

Il titolo corretto della canzone non è Tango dei macellai, ma "Gli allegri macellai", di fatto la traduzione del titolo francese.

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Fausto Amodei
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30