titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Stoppa e Vanna

Santa Sofia, paese degli amori viveva Vanna: fanciulla deliziosa, aveva gli occhi profondi ed azzurrini, amava Stoppa il suo bel partigian. Ma un triste giorno egli dovè partire per la consueta caccia ai traditori; ella piangendo l'accompagnò sul monte e lui dal monte la salutò così: «O Vanna mia, mia fanciulla divina, o Vanna mia, tu appartieni al mio cuor tu sarai sempre la mia dolce bambina, di questo cuor, o Vanna mia!» Fece ritorno la brigata un giorno, sulla bandiera v'era un vessillo nero: fra i partigiani che fecero ritorno Stoppa non c'era, ahimè non c'era più, Disse a Giovanna di farle i suoi rimpianti «Stoppa riposa lassù in cima a quel monte.» Ella piangendo sentì strapparsi il cuore e in mezzo al suo dolore sentì cantar così: «O Vanna mia, mia fanciulla divina, o Vanna mia, tu appartieni al mio cuor tu sarai sempre la mia dolce bambina, di questo cuor, o Vanna mia!»

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Informazioni

Sulla melodia della canzonetta Laggiù in Olanda paese dei mulini.

Indicazioni bibliografiche

AA.VV., Avanti popolo - Due secoli di popolari e di protesta civile, Roma, Ricordi, 1998

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Tags:  antifascisti
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30