Scade la ferma

Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Grosso e coglione era Peppino, coi telegrammi, le stragi ed il vino qual'è l'incognita per il domani, stai a vedere che chiaman Fanfani! Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere che chiaman Fanfani! Piccolo duce, grande cervello, circola, dicono, col manganello che è un fascista, lo sanno tutti, vuol far passare momenti brutti. Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere chiaman Fanfani! Si regge in piedi, col sospensorio, ama parlare, del direttorio piccolo führer dal fiato brutto, odia gli scioperi: vuol cambiar tutto. Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere chiaman Fanfani! «Gli operai, quei delinquenti, vanno fermati! Stiamogli attenti!» leggi antisciopero «Oh ma che bello! Mitra, moschetto e manganello!» Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere chiaman Fanfani! Caro Fanfani stai bene attento: i proletari non han più pazienza saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti! Saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti! Saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti! Saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti!

Re Scade la ferma La7 al Quirinale ogni sette anni Re cambia maiale! Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Sol Re Grosso e coglione era Peppino, La7 Re Re7 coi telegrammi, le stragi ed il vino Sol Re qual'è l'incognita per il domani, La7 Re stai a vedere che chiaman Fanfani! Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere che chiaman Fanfani! Piccolo duce, grande cervello, circola, dicono, col manganello che è un fascista, lo sanno tutti, vuol far passare momenti brutti. Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere chiaman Fanfani! Si regge in piedi, col sospensorio, ama parlare, del direttorio piccolo führer dal fiato brutto, odia gli scioperi: vuol cambiar tutto. Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere chiaman Fanfani! «Gli operai, quei delinquenti, vanno fermati! Stiamogli attenti!» leggi antisciopero «Oh ma che bello! Mitra, moschetto e manganello!» Scade la ferma al Quirinale ogni sette anni cambia maiale! Qual'è l'incognita per il domani stai a vedere chiaman Fanfani! Caro Fanfani stai bene attento: i proletari non han più pazienza saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti! Saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti! Saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti! Saran dolori e giorni tristi per te Fanfani e i tuoi fascisti!

Indicazioni bibliografiche

Canzoniere del Proletariato, Scade la ferma, Lotta Continua, 1972

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Anno: 
1972
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale ( maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
 
 
12
 
13
 
14
 
15
 
 
 
 
19
 
 
21
 
22
 
 
24
 
 
26
 
 
28
 
29
 
30