titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Sangue di Venaus

Autore testo:  Riky Avataneo
Anno: 
2006

C’è stato il tempo dei silenzi e dei bugiardi, e poi il tempo del “non si accettano ritardi”, se il fuoco allarga i cuori e il freddo li serra il fango di Venaus è il sangue di questa terra. C’è stato il tempo di tattiche e di studi, le luci blu a riflettersi sui caschi e sugli scudi, se il vino allarga i cuori e il gelo li serra il fango di Venaus è il sangue di questa terra il fango di Venaus è il sangue di questa terra. C’è stato il tempo della violenza dei vigliacchi, la caccia all’uomo nella notte fra i bivacchi, se il canto allarga i cuori, il dolore li serra il fango di Venaus è il sangue di questa terra il fango di Venaus è il sangue di questa terra. Voi che vedete quel che non esiste per non vedere questa valle che resiste, che chiede verità e voi rispondete guerra il fango di Venaus è il sangue di questa terra sangue di Venaus, il sangue di questa terra sangue di Venaus, il sangue di questa terra.

Informazioni

Seganalata da Maria Rollero

Condividi

Strumenti

La storia cantata

Questo contenuto è legato all'evento La “battaglia di Venaus” (6 December 2005).

Scheda del canto

Autore testo:  Riky Avataneo
Anno: 
2006
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30