titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Quando avevo quindic'àni

Quando avevo quindic'àni per il mondo me ne andai far 'l mestier del minator di un bel dí che lavoravo lavoravo con sudor me ne stavo bestemmiando contro l'ira del Signor caricai l'avansamento e l'acesi con furor e fui proprio la mia rovina fu 'n castigo del Signor poco dopo sono andato perché i colpi non sparava dieci metri mi spostava nei tormenti e nei dolor e buon Dio mi perdonasti sensa un ochio e un bracio ancor fui laudato e fui premiato del mestier del minator fui laudato e fui premiato del mestier del minator.

Informazioni

Canzone di miniera, sul tragico argomento degli infortuni sul lavoro, appartenente al repertorio dei fratelli Bregoli di Pezzaze, in Val Trompia, Brescia.

Fonte

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31