titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Proprio voi

Proprio voi che ci assegnate fin da quando siamo nati il destino di emigrare e di vivere separati. Proprio voi che ci rubate senza ombra di rimorso il diritto di campare e ogni affetto che sia nostro. Proprio voi che ingrassate dei guadagni accumulati dividendo e distruggendo ciò che noi ci siam creati. Proprio voi vi inventate difensori degli affetti proprio voi che insultate ogni affetto pei profitti. Proprio voi che pei quatrini ci prendete con la fame e ci fate lavorare in catene disumane. Proprio voi che dalla casa ci togliete appena è l'alba e ci rimandate stanchi come bestie nella stalla. Proprio voi vi preoccupate di quei figli che vediamo solo a sera quando tutto è per noi solo un fastidio. Voi che li considerate come carne da sfruttare e che a ciò li preparate nelle case e nelle scuole. Proprio voi che da ogni legge siete immuni e incontrollati ci volete far pensare d'essere oggi spaventati. Lo spavento è invece un altro di vederci tutti uniti mentre a voi serviam divisi da interessi e pregiudizi. Lo spavento è di capire che non basta la violenza il ricatto, la paura, né la vostra prepotenza. Se il divorzio è stata l'arma per colpire la nostra unione è arrivato già il momento divorziamo dal padrone.

Indicazioni bibliografiche

Bertelli Gualtiero, LP Mi voria saver, Edizioni del Gallo, 1975

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Gualtiero Bertelli
Anno: 
1975
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30