titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Perchè lo fai amico?

Perché lo fai amico? Tu pensi che sulla terra tutti ti vogliono morto, ma tu, così, non gli dai torto Forse ancora il tempo non ti sembra venuto per portare un saluto alla nuova poesia La vita è troppo grande per volerla iniettare in una sola vena e non temere di farmi pena, puoi parlare con me, non mi fai pena Mi fa solo incazzare di vederti ogni giorno morire, ogni giorno un po’ morire mentre cerchiamo di vivere E son lì che guardano, gli avvoltoi, quegli sporchi avvoltoi, quasi aspettando che poi ci si lasci ingoiare! Scegli la vita, amico, ed io sarò con te nel silenzio dell’alba e nel coro della lotta, nel verde di questa primavera, nella tua risata sincera, ogni giorno, fino al mio tramonto, io sarò sempre pronto Sempre pronto!

Indicazioni bibliografiche

Masi Pino, Compagno sembra ieri, Edizioni del gallo, 1977

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Pino Masi
Anno: 
1977
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31