titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

O cara mamma vienimi incontra

O cara mamma vienimi incontra che ho tante cose da raccontare che nel parlare mi fan tremare la brutta vita che ho passà La brutta vita che ho passato là sul trapianto e nella monda la mia bella faccia rotonda come prima non la vedrai più Alla mattina quei moscerini che ci succhiavano tutto quel sangue e a mezzogiorno quel brutto sole che ci faceva abbrustolir A mezzogiorno fagioli e riso e alla sera riso e fagioli e quel pane non naturale che l'appetito ci fa mancar E alle nove la ritirata e alle dieci c'è l'ispezione l'ispezione del padrone tutte in branda a riposar

Informazioni

Canzone di risaia. Registrazione di Lionello Gennero, Garbagna, Novara, informatrici: un gruppo di mondine.

Indicazioni bibliografiche

Vettori G., Il folk italiano. Canti e ballate popolari, Newton Compton, Roma, 1975

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31