Noi traditi

Noi, traditi dai nostri generali, sima diventati partigiani italiani. Le speranze noi siam del domani; la nostra lotta dovrà trionfar. Della Bosnia noi siamo i guerrieri e combattiamo il nemico potente che ci ha rubato il nostro continente e pure presto lasciarlo dovrà. Se un giorno i baldi soldati ritornano ed il mio nome rimane quaggiù, non pianger, mamma, grida: "Viva l'Italia!". Tuo figlio è vivo, sorridi anche tu. Quando in Italia potrem ritornare la nostra bandiera farem sventolare tutti i fascisti dovremo annientare la nostra legge dovrà trionfare.

Informazioni

Indicazioni bibliografiche

Savona A. Virgilio, Straniero Michele L., Canti della Resistenza italiana, Milano, Rizzoli, 1985

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Tags:  antifascisti
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale ( maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
 
 
12
 
13
 
14
 
15
 
 
 
 
19
 
 
21
 
22
 
 
24
 
 
26
 
 
28
 
29
 
30