titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Mi avete incatenato

Mi avete incatenato e non fa niente vostro mestiere è fare gli aguzzin, mi avete bastonato crudelmente siete pagati a fare gli assassin. Son comunista e questo lo sapete ed il mio cuore è pien di ribellion ma voi sbagliate se credete coi martìri di fiaccar questa mia fede di rivoluzione. Compagni che rinchiusi sopportate la vil vendetta del dominator forze di energia incatenate perché vorremmo battere i signor. Fui condannato perché ho un ideale e lotto per scacciar lo sfruttator che tiene schiavo sotto il giogo del bastone e [del terror il proletario che di fame muor. Compagni che soffrite alle catene sperate in un gran giorno di riscossa che uniti e fieri marceremo verso il sol dell'avvenir portando in alto la bandiera rossa.

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Indicazioni bibliografiche

Savona A. Virgilio, Straniero Michele L., Canti della Resistenza italiana, Milano, Rizzoli, 1985

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31