titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Ma per fortuna

Parlato: - Ma per fortuna il capitale e lo stato non sono immortali - Ah! Non sono immortali? - No! Sono immortali - Ma come, non sono immortali? - No cari compagni perché la nostra democrazia repubblicana e antifascista permette al grande partito del lavoro di assurgere ai vertici dello stato il grande Marx ci ha detto: penetrate, infiltratevi, entrate e non uscite dai posti dove si comanda dalla grande stanza dei bottoni e così vinceremo - Ma, vinceremo che cosa? - Vinceremo le elezioni... - E poi? - Boh!

Informazioni

Testo parlato, intermezzo tra il quinto e il sesto brano cantato, dal disco L'estate dei poveri - Dalla realtà di classe al progetto libertario, del Collettivo del Contropotere, edito dal "Circolo cultura popolare di Massa" nel 1976, il primo LP prodotto e realizzato da gruppi del movimento anarchico.

Fonte

Indicazioni bibliografiche

Collettivo del Contropotere, LP  L'estate dei poveri - Dalla realtà di classe al progetto libertario 1976, edito dal "Circolo cultura popolare" di Massa.

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Collettivo del Contropotere
Anno: 
1976
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31