titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

L'internazionale proletaria [Lotta continua]

Noi siamo i proletari in lotta, gli oppressi che hanno detto no, la forza immensa di chi vuole rovesciare la società. Nelle fabbriche, nelle campagne, nelle scuole e nei quartier la violenza degli sfruttati che questo mondo travolgerà. Questa voce che sale dalla lotta e che va è l'Internazionale più forte umanità. Questo pugno che uguale l'uomo all'uomo farà è l'Internazionale più grande umanità. Noi siam la classe di chi crede che la vera libertà la si conquista col fucile, chi scende a patti la perderà. Senza patria, senza legge e nome, da Battipaglia a Dusseldòrf, siamo la tendenza generale, siamo la rivoluzion. Questa voce che sale... Contro il riformismo che contratta ma che il potere non ci dà, noi siam la classe che avanza, che il Comunismo costruirà. Uguaglianza, forza e fantasia, conoscenza e libertà, che ci fu negata dal potere, a tutti quanti apparterrà. Questa voce che sale...

Indicazioni bibliografiche

Vettori Giuseppe, Canzoni italiane di protesta 1794 - 1974, Roma, Newton Compton, 1975

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore musica: 
Anno: 
1971
Tags:  comunisti
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30