titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Lascia i campi e le officine

Lascia i campi e le officine e scacciamo il tedesco invasor senza fregi nè stelline sulla tuta del lavor senza fregi nè stelline sulla tuta del lavor. A noi venga ognun che insorge che non tema di lottar a noi venga ognun che insorge che non tema di morir a noi venga ognun che insorge che non tema di morir. Sono rosse le bandiere come il sangue dei garibaldin son compatte e fitte schiere son le armate del lavor son compatte fitte schere per il popol combattiam son compatte fitte schiere per il popol combattiam.

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Informazioni

Dal repertorio del Coro Bajolese, di Bajo Dora (TO)

Indicazioni bibliografiche

Laura Conti e Eivadòr, CD Nòse Amor, FolkClub Ethnosuoni, 2006

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Tags:  antifascisti
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31