titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

La fretta

Se il mondo non avesse tanta fretta e s'avanzasse un po' più lentamente farebbe felice tanta gente che della vita non si gode niente. La velocità è usata male e correre rovina la salute prima del tempo invecchiano i bambini prima del tempo se ne va la vita. Lo sanno i minatori del Brasile che a trent'anno sono già vecchi e si trovano nello straccio d'una vita che a trent'anni ormai non serve più. L'organizzazione del lavoro tiene la fretta di chi sta al potere di chi comanda, di chi vuol godere sopra le spalle dei lavoratori. Per non aver più fretta, noi compagni, stiamo facendo la rivoluzione mettendo il passo con il ritmo giusto contro il padrone, contro l'ignoranzam contro il fascismo e contro il capitale, contro i padrne, contro l'ignoranza, contro il fascismo e contro il capitale.

Indicazioni bibliografiche

Delre Enzo, Il banditore, 1974

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Enzo Del Re
Anno: 
1974
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31