titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

La cuda, qualchi vota, si fa testa

Vistu ca 'nta la casa do' mischinu cu arriva arriva cumanna e fa festa ccu angherii e supprusi di cuntinu … la cuda qualchi vota si fa testa Vistu c'avemu st'amaru distinu di faticari e po' nenti n'arresta sempri aspittannu l'aiutu divinu … la cuda qualchi vota si fa testa Vistu c'amu arristari all'abbuccuni sutta lu suli e sutta la timpesta e c'è cu mancia e vivi all'ammucciuni … la cuda qualchi vota si fa testa Vistu ca 'a terra fussi 'i cu la zappa scrivi 'u nutaru ccu la manu lesta cussì si nni 'mpussessa cu havi cappa … la cuda qualchi vota si fa testa Vistu ca forti 'ncarca lu baruni e 'a nostra vita ni l'attassa e 'mpesta e la putenza caca a la ragiuni … la cuda qualchi vota si fa testa Vistu ca ni mannati sbirri e vai ppi supirchiari cu è persona onesta e abbentu non putemu aviri mai … la cuda qualchi vota si fa testa La coda, qualche volta, si fa testa

Per il presente canto sono disponibili le seguenti traduzioni:

Informazioni

Parole di Ciccio Giuffrida da proverbi, modi di dire, frasi idiomatiche del Risorgimento siciliano. Dallo spettacolo musicale “La cuda, qualchi vota, si fa testa - Luglio '60: il Sud tra rivolta, coscienza e unità nazionale”. Con Simona Di Gregorio, Gianni Famoso e Ciccio Giuffrida

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore musica: 
Anno: 
2010
Lingua:  siciliano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Commenti

Ritratto di Roberta - ilDeposito

In Sicilia nel luglio del 1960 si svolsero  numerose manifestazioni antifasciste e contro il governo Tambroni, come in diverse altre città Italiane. La polizia l'8 luglio sparò per l’ennesima volta  a Catania, uccidendo Salvatore Novembre, un muratore ventenne originario di Polizzi, e ferendo molti altri manifestanti. Nelle stesse ore a Palermo i morti sarebbero stati quattro, mentre il 5 luglio la polizia aveva già sparato ed ucciso a Licata, in provincia di Agrigento.

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30