titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

La ballata dell'ex

Autore testo:  Sergio Endrigo
Anno: 
1966

Andava per i boschi con due mitra e tre bombe a mano La notte solo il vento gli faceva compagnia Laggiù nella vallata è già pronta l’imboscata Nell’alba senza sole eccoci qua Qualcuno il conto oggi pagherà Andava per i boschi con due mitra e tre bombe a mano Il mondo è un mondo cane ma stavolta cambierà Tra poco finiranno i giorni neri di paura Un mondo tutto nuovo sorgerà Per tutti l’uguaglianza e la libertà In soli cinque anni questa guerra è già finita È libera l’Italia l’oppressore non c’è più Si canta per i campi dove il grano ride al sole La gente è ritornata giù in città Ci son nell’aria grandi novità E scese dai suoi monti per i boschi fino al piano Passava tra la gente che applaudiva gli alleati Andava a consegnare mitra barba e bombe a mano Ormai l’artiglieria non serve più Un mondo tutto nuovo sorgerà Per tutti l’uguaglianza e la libertà E torna al suo paese che è rimasto sempre quello Con qualche casa in meno ed un campanile in più C’è il vecchio maresciallo che lo vuole interrogare Così per niente per formalità Mi chiamano Danilo e sono qua E vogliono sapere perché come quando e dove Soltanto per vedere se ha diritto alla pensione Gli chiedono per caso come è andata quella sera Che son partiti il conte e il podestà E chi li ha fatti fuori non si sa E chi li ha fatti fuori non si sa Se il tempo è galantuomo io son figlio di nessuno Vent’anni son passati e il nemico è sempre là Ma i tuoi compagni ormai non ci son più Son tutti al ministero o all’aldilà Ci fosse un cane a ricordare che Andavi per i monti con due mitra e tre bombe a mano...

Intro (e intermezzo): Re- La- Mi7 La- (x2) La- Mi7 La- Andava per i monti con due mitra e tre bombe a mano Do Re- Mi La notte solo il vento gli faceva compagnia Fa Do Laggiù nella vallata è già pronta l’imboscata Re- La- Nell’alba senza sole eccoci qua Fa Mi7 Qualcuno il conto oggi pagherà La- Mi7 La- Andava per i monti con due mitra e tre bombe a mano Do Re- Mi Il mondo è un mondo cane ma stavolta cambierà Fa Do Tra poco finiranno i giorni neri di paura Re- La- Un mondo tutto nuovo sorgerà Mi7 La- Per tutti l’uguaglianza e la libertà (x2) In soli cinque anni questa guerra è già finita È libera l’Italia l’oppressore non c’è più Si canta per i campi dove il grano ride al sole La gente è ritornata giù in città Ci son nell’aria grandi novità E scese dai suoi monti per i boschi fino al piano Passava tra la gente che applaudiva gli alleati Andava a consegnare mitra barba e bombe a mano Ormai l’artiglieria non serve più Un mondo tutto nuovo sorgerà Per tutti l’uguaglianza e la libertà (x2) E torna al suo paese che è rimasto sempre quello Con qualche casa in meno ed un campanile in più C’è il vecchio maresciallo che lo vuole interrogare Così per niente per formalità Mi chiamano Danilo e sono qua E vogliono sapere perché come quando e dove Soltanto per vedere se ha diritto alla pensione Gli chiedono per caso come è andata quella sera Che son partiti il conte e il podestà E chi li ha fatti fuori non si sa (x2) Se il tempo è galantuomo io son figlio di nessuno Vent’anni son passati e il nemico è sempre là Ma i tuoi compagni ormai non ci son più Son tutti al ministero o all’aldilà Ci fosse un cane a ricordare che Andavi per i monti con due mitra e tre bombe a mano..

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Informazioni

L'abbiamo ascoltata la prima volta da "Il canzoniere della rivolta-Mucchio selvaggio", Fosdinovo (MC), 7 agosto 2012, durante il festival "Fino al cuore della rivolta"

Indicazioni bibliografiche

Endrigo S., Bardotti S., Endrigo S., singolo,  La ballata dell'ex Ed. Fonit Cetra Music Publishing, 1966

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Sergio Endrigo
Anno: 
1966
Tags:  antifascisti
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31