titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Inno individualista

Anno: 
2013

Pria di morir sul fango della via, imiteremo Bresci e Ravachol; chi stende a te la mano, o borghesia, è un uomo indegno di guardare il sol. Le macchine stridenti dilaniano i pezzenti e pallide e piangenti stan le spose ognor, restano i campi incolti e i minator sepolti e gli operai travolti da omicidio ognor. E a chi non soccombe si schiudan le tombe, s'apprestin le bombe, s'affili il pugnal. È l'azione l'ideal! Francia all'erta, sulla ghigliottina, tronca il capo a chi punirla vuol; Spagna vil garrotta ed assassina; fucila Italia chi tremar non suol. In America impiccati, in Africa sgozzati, in Spagna torturati a Montjuich ognor; ma la razza trista del signor teppista l'individualista sa colpir ancor. E a chi non soccombe si schiudan le tombe, s'apprestin le bombe, s'affili il pugnal. È l'azione l'ideal! Finché siam gregge, è giusto che ci sia cricca social per leggi decretar; finché non splende il sol dell'anarchia vedremo sempre il popol trucidar. Sbirri, inorridite, se la dinamite voi scrosciare udite contro l'oppressor; abbiamo contro tutti, sbirri e farabutti, e uno contro tutti noi li sperderem. E a chi non soccombe si schiudan le tombe, s'apprestin le bombe, s'affili il pugnal. È l'azione l'ideal!

La- Re- La- Pria di morir sul fango della via, Re- Mi7 La- imiteremo Bresci e Ravachol; chi stende a te la mano, o borghesia, è un uomo indegno di guardare il sol. La Le macchine stridenti dilaniano i pezzenti Re La e pallide e piangenti Mi7 LA stan le spose ognor, restano i campi incolti e i minator sepolti e gli operai travolti da omicidio ognor. La E a chi non soccombe si schiudan le tombe, Mi7 s'apprestin le bombe, La s'affili il pugnal. Mi7 La È l'azione l'ideal! Francia all'erta, sulla ghigliottina, tronca il capo a chi punirla vuol; Spagna vil garrotta ed assassina; fucila Italia chi tremar non suol. In America impiccati, in Africa sgozzati, in Spagna torturati a Montjuich ognor; ma la razza trista del signor teppista l'individualista sa colpir ancor. E a chi non soccombe... Finché siam gregge, è giusto che ci sia cricca social per leggi decretar; finché non splende il sol dell'anarchia vedremo sempre il popol trucidar. Sbirri, inorridite, se la dinamite voi scrosciare udite contro l'oppressor; abbiamo contro tutti, sbirri e farabutti, e uno contro tutti noi li sperderem. E a chi non soccombe...

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Indicazioni bibliografiche

Vettori Giuseppe, Canzoni italiane di protesta 1794 - 1974, Roma, Newton Compton, 1975

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Anno: 
2013
Tags:  anarchici
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31