titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Il mio capo mi vuol dare

Il mio capo mi vuol dare mille lire il lunedì mille lire non mi bastan, non ci compro un chil di pasta caro capo mille lire non le vo' Il mio capo mi vuol dare le duemila il martedì le duemila son pochine, non ci compro le fettine caro capo duemila lire non le vo' Il mio capo mi vuol dare le tremila il mercoledì con tremila, mi rincresce, non ci compro un chil di pesce caro capo le tremila non le vo' Il mio capo mi vuol dare quattromila il giovedì quattromila, a dirla tutta, non ci compro neanche la frutta caro capo quattromila non le vo' Il mio capo mi vuol dare cinquemila il venerdì cinquemila, non per niente, non ci pago la corrente caro capo io le cinque non le vo' Il mio capo anche al sabato le seimila mi vuol dar con seimila, se bastasse, io ci pagherei le tasse caro capo io le sei non le vo' E la domenica, per finire voglio diecimila lire, caro capo grande capo, te lo ripeto che da dieci non torno indietro e tu questo lo sai già.

Informazioni

Canto realizzato dalle operaie della "Lebole" di Arezzo in occasione delle lotte iniziate sul finire del '69.

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Anno: 
1969
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30