titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Il diciotto aprile

Il diciotto aprile a votare noi andrem per il Fronte uniti tutti quanti voterem e se c'è qualcuno che capito ancor non ha ancor non ha guardi al due giugno che qualche cosa lui capirà. Senza pane senza paga senza lavoro vivon oggi gli operai in quantità manganello sfollagente la prigione sono i doni che De Gasperi ci dà. Il diciotto aprile...

Sol Il diciotto aprile Re7 a votare noi andrem per il Fronte uniti Sol tutti quanti voterem e se c'è qualcuno Do che capito ancor non ha ancor non ha Re Sol guardi al due giugno Re che qualche cosa Sol lui capirà. Re Senza pane senza paga senza lavoro Sol vivon oggi gli operai in quantità manganello sfollagente la prigione sono i doni che De Gasperi ci dà. Il diciotto aprile...

Informazioni

Canzone sulle elezioni politiche del 1948, vinte dalla Democrazia Cristiana contro il Fronte popolare delle sinistre.

Condividi

Strumenti

La storia cantata

Questo contenuto è legato all'evento Sconfitta elettorale del "Fronte Popolare" (18 April 1948).

Scheda del canto

Tags:  comunisti, femminili
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30