titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Il "Che" Guevara

Ho visto un barbùn che l'era figlio di papà con il giubbotto alla "Che" Guevara, la barba lunga e un paj' de basettùn gridare: "Noi vogliam rivoluzion!". Accanto a lui l'era una bella diciottenn' con la minigonna in finta pel, una collana lunga fino ai pè e l'era tutta bon davant e drè. "Rivoluzion, rivoluzion, rivoluzion vogliamo far!". E gridava in mezz al curteo dei student: "Noi vogliam esser liber de fa nient, vogliamo trasformar la societrà, e vivere in piena libertà. Libero amore noi vogliamo far! Niente lavoro e l'ascisc fumar! Ehi bellessa andiam che in televisiùn tra un'ora c'è la partita del pallùn!" Rivoluzion... M'è risultat che quel ragazzo col barbùn è il figlio del baron di Lamantia che de fa nient avea monotonia e il rivoluzionar s'è messo a fa. E se vedest il suo papà com'è cuntent ne parla a tutta l'alta società: " come l'è belo el me Evaristo col barbùn! L'è proprio un "Che" Guevara el me figliol!". Rivoluzion... "Ehi bellessa andem che in televisiùn tra un'ora gh'è la partita del pallùn!".

Informazioni

Tarantella sarcastica di Franco Trincale su tutti i finti rivoluzionari. E' stata recentemente ristampata in cd nel disco "Franco Trincale: l'ultimo cantastorie".

Condividi

Strumenti

La storia cantata

Questo contenuto è legato all'evento L'uccisione di Ernesto "Che" Guevara (9 October 1967).

Scheda del canto

Autore testo:  Franco Trincale
Anno: 
1970
Tags:  satirici
Lingua:  lombardo
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30