El verniciaro

Qui er magnà è così così na sora ce fa addormentà abbonora e allora sogno de sta' 'nsieme a te e de ditte amore caro e de nun avè mai fatto er verniciaro. Le vernici cianno 'n sacco de colori tutti boni pe sfonatte li pormoni e poi vié na tosse colorata che t'annuncia che c'ihai 'n petto un arcobaleno infetto. So venuti li compagni ierassera Nino ha detto «Jela famo pagà cara a che t'ha ridotto a stà così» me l'ha detto fra li denti co la rabbia de noantri. A ni' a guardà nuvole a fiocchi né sti giorni me se stanno a pulì l'occhi e mo' che ce vedo 'n po' più chiaro nun c'è azzurro che m'encanti pecché so' ch'er celo nasce dalla rabbia de noantri.

ilDeposito.org non fornisce file o audio o registrazioni dei canti presenti ma ci limitiamo a segnalare altri siti dove è possibile ascoltare e/o scaricare i canti.

Link per ascoltare e/o scaricare il canto:

Indicazioni bibliografiche

Nebbiosi Gianni, Mentre la gente se crede che vola, Intingo, 1974

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Gianni Nebbiosi
Anno: 
1974
Lingua:  romanesco
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale ( maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
 
 
12
 
13
 
14
 
15
 
 
 
 
19
 
 
21
 
22
 
 
24
 
 
26
 
 
28
 
29
 
30