titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Eccoti lì a pensarla

Eccoti lì a pensarla e gli olivi perdono i fiori forse è stata la nebbia che stempera i colori ad addolcirti dentro più di quanto sia fuori, anche se hai già creduto in così tanti amori. Ed è rimasto un attimo, sospeso tra gli ulivi, quel suo sorriso pallido ma adesso, mentre scrivi, non ti senti sicuro nel dire che tu vivi aspettando che ancora quel suo sorriso arrivi Ma se questo è l'Amore, no, tu non lo devi sapere, lo devi solo vivere senza capire! Senza contarci come cosa sicura che poi, quando ti manca, hai paura! Ed è rimasto un attimo, sospeso tra gli ulivi, quel suo sorriso pallido e adesso, mentre scrivi, non ti senti sicuro nel dire che tu vivi aspettando che ancora quel suo sorriso arrivi Ma se questo è l'Amore, no, tu non lo devi sapere, lo devi solo vivere senza capire! Senza contarci come cosa sicura che poi, quando ti manca, hai paura!

Indicazioni bibliografiche

Masi Pino, Compagno sembra ieri, Edizioni del gallo, 1977

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Pino Masi
Anno: 
1977
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31