titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

E io già ti vedo

Ed io già ti vedo sul treno di notte la lampada azzurra l'odore di piedi ed io già ti vedo col piccolo in collo con gli occhi inchiodati che guardi e non vedi ed io già ti vedo coi soldi contati e tre o quattro soldati che vanno in licenza ed io già ti vedo pensare al ritorno col piccolo in collo dieci ore di treno ed io ti ho davanti con gli occhi cerchiati a cercare un corriso soltanto per me ed io che già sento un gran senso di colpa non riesco a guardarti e ti parlo di me ed io che già sento salire di dentro il pianto e la rabbia e l'umiliazione ed io che ti prego di darmi la forza di dirti tra un mese ritorna da me.

Informazioni

Per ascoltare questa canzone:

http://www.giannisiviero.it/canzonidelc.htm

Indicazioni bibliografiche

Siviero Gianni  LP  Dal carcere, Divergo  DVAE 003, 1975

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Gianni Siviero
Anno: 
1975
Tags:  carcere/confino
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30