titolosottotitolo

TwitterFacebookYouTubeMailFeed RSS

Coca cola coca Costantino

Coca cola coca Costantino che che che, che cavolo fai non lo sai che non ci riuscirai a tenere fermi gli operai? Siamo tanti e siamo decisi siamo tutti quanti sovversivi per la Grecia noi ci batteremo il fascismo noi distruggeremo. Non vogliamo sfere d'influenza che han permesso agli anglo-americani d'ammazzare i greci partigiani che volevano l'indipendenza. Ti ricordi mamma Federica trucidava il compagno Markos ti ricordi il sangue nella piazza di Sotiris morto per la Grecia? Coca cola coca Costantino tutto questo lo dovrai pagare anche se dagli americani la corona ti fai mantenere. Scappa scappa scappa Costantino che la Grecia proprio non ti vuole gira al largo gira con la vela e nel mare vatti ad affogare. Salteranno preti e generali tutti quelli che ti dan ragione e la Grecia avrà la libertà se farà la rivoluzione. Coca cola coca Costantino...

Indicazioni bibliografiche

D'Amico Alberto, Il mio partito saluta Mosca, Edizioni del gallo, 1968

Condividi

Strumenti

Scheda del canto

Autore testo:  Alberto D'Amico
Anno: 
1968
Tags:  antimperialisti
Lingua:  italiano
Inserito da: ilDeposito.org
Note di pubblicazione
I diritti del contenuto sono dei rispettivi autori.
Lo staff de ilDeposito.org non condivide necessariamente il contenuto, che viene inserito nell'archivio unicamente per il suo valore storico, artistico o culturale (maggiori informazioni).

Newsletter

La Storia Cantata

L M M G V S D
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31